Disturbo Bipolare

"Si tratta di un disturbo caratterizzato da gravi alterazioni dell’umore, e quindi delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti"

Disturbo Bipolare

Il disturbo bipolare o maniaco-depressivo colpisce circa 1 persona su 100. E’ una malattia seria che se non trattata adeguatamente, può causare gravi sofferenze e risultare anche molto invalidante.
Si tratta di un disturbo caratterizzato da gravi alterazioni dell’umore, e quindi delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti. Chi ne soffre può essere al settimo cielo in un periodo e alla disperazione in un altro senza alcuna ragione apparente, passando dal paradiso all’inferno anche più volte durante la vita.
Si può fare diagnosi di tali disturbi quando sono presenti nella storia clinica della persona episodi maniacali o ipomaniacali o misti. Gli episodi maniacali consistono in periodi di almeno una settimana in cui il tono dell’umore è elevato, espansivo e irritabile, oltre a questo ci devono essere almeno altri tre sintomi specifici (ad es.: diminuito bisogno di sonno, maggiore loquacità, distraibilità, eccessivo coinvolgimento in attività ludiche potenzialmente dannose, ecc.). L’episodio ipomaniacale è simile ma ha durata inferiore (almeno quattro giorni). Infine l’episodio misto è caratterizzato sia da episodi maniacali che da episodi di depressione maggiore.