Insonnia

"L’insonnia è caratterizzata dalla difficoltà ad addormentarsi, rimanere addormentati o avere una qualità del sonno adeguato"

Insonnia

Lottate per ore prima di addormentarvi indipendentemente da quanto siete stanchi? O vi svegliate nel cuore della notte e rimanete svegli per ore, guardando l’orologio con ansia? Se è così, siete in buona compagnia. L’insonnia è un disturbo del sonno molto comune. L’insonnia ha conseguenze sul livello di energia, sull’umore e sul livello di funzionamento dell’individuo. L’insonnia cronica può avere conseguenze sullo stato di salute del cuore, sulla pressione e il diabete. Ma non bisogna arrendersi all’insonnia. Semplici cambiamenti allo stile di vita possono migliorare la qualità del sonno.
Con una semplice definizione l’insonnia è l’incapacità di dormire in modo soddisfacente. Questa incapacità può durare un giorno o due, un mese o più. Poiché persone diverse necessitano di diverse quantità di sonno, l’insonnia non può essere definita in termini di ore “dormite” o in termini di rapidità nell’addormentarsi. Al contrario, tutto dipende dalla qualità del vostro sonno e da come vi sentite al risveglio. Anche se dormite otto ore per notte, se continuate a sentirvi stanchi e assonnati durante il giorno potreste soffrire di insonnia.
Sebbene l’insonnia sia uno dei più comuni disturbi del sonno, solitamente non è un disturbo specifico. È più corretto considerare l’insonnia come un sintomo di qualche altro problema. Il problema che causa l’insonnia è diverso da persona a persona. Può essere qualcosa di semplice come un abuso di caffeina o di più complesso come una condizione medica o l’essere sopraffatti da responsabilità.
La buona notizia è che nella maggior parte dei casi, l’insonnia può essere curata con cambiamenti che ciascuno di noi può fare anche da solo e senza fare ricorso a farmaci.

L’insonnia è un disturbo serio e ricevere un trattamento adeguato è di fondamentale importanza. È importante sapere che non è necessario fare ricorso ai farmaci in quanto esistono trattamenti efficaci e privi di effetti collaterali.
L’insonnia è caratterizzata dalla difficoltà ad addormentarsi, rimanere addormentati o avere una qualità del sonno adeguato. La terapia cognitivo comportamentale per l’insonnia è efficace nel trattamento dei problemi del sonno di natura cronica.
La terapia consiste in un programma strutturato che aiuta le persone ad identificare e sostituire i pensieri e i comportamenti che causano o peggiorano i problemi del sonno per mezzo dell’acquisizione di abitudini che promuovano una buona qualità dello stesso. A differenza dei farmaci, la terapia cognitivo comportamentale aiuta a superare le problematiche alla base dei problemi del sonno.
La parte cognitiva del trattamento per l’insonnia insegna a riconoscere e cambiare le credenze che influiscono sul sonno. La parte comportamentale della aiuta a sviluppare buone abitudini e ad evitare comportamenti che impediscono una buona qualità del sonno.
La maggior parte dei trattamenti efficaci risulta dalla combinazione di questi metodi.
La terapia cognitivo comportamentale per l’insonnia può aiutare chiunque abbia problemi di sonno.
Dalla persone più anziane che hanno preso farmaci per anni, alle persone che hanno problemi di dolore cronico e coloro che soffrono di insonnia primaria.
La cosa più importante da considerare è che gli effetti sono a lungo termine e non ci sono effetti collaterali.